Plastici Ferroviari

La realizzazione di plastici ferroviari richiede la costruzione dei vari elementi che definiscono il “tutto”, per semplificare possiamo dividere le categorie in landscape, contesto architettonico, vegetazione, basi e uomini.

Il landscape definisce la pavimentazione e l’orografia che si vuole rappresentare nella scena scelta da colui che intende realizzare plastici di questo tipo. Il contesto architettonico si divide nella stazione ferroviaria e in tutte le diverse costruzioni architettoniche che si vogliono impiegate all’interno della scena.

La vegetazione può avere diversi gradi di realismo a seconda della distanza di osservazione, e può essere realizzata con vegetazione naturale o con materiali che ne simulano perfettamente le caratteristiche morfologiche. Si deve inoltre realizzare una base, che viene concepita in funzione di moduli adattabili in accordo con le richieste del committente, e strettamente legate all’ambiente nel quale verrà posizionata l’opera definitiva.

Gli uomini vengono realizzati con modelli prestampati e opportunamente pitturati con l’obiettivo di animare il plastico ferroviario, dandogli un effetto di realismo che ne impreziosisce il risultato finale. Una nota a parte è dedicata alla realizzazione dei tunnel ferroviari, i quali vengono concepiti in accordo con il committente, che ne può decidere il numero ed il posizionamento all’interno del plastico, conformemente al progetto complessivo.